Storia della radio: l’inventore

Storia della radio: l’inventore
Storia della radio: l’inventore

Heinrich Hertz, un fisico tedesco, scopr le onde radio nel 1886. Guglielmo Marconi, an Italiano, inventò il primo trasmettitore e ricevitore radio funzionale nel 1895-1896. L'Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (ITU) assegna bande di frequenza nello spettro radio per diverse attività per minimizzare le interferenze tra gli utenti.Le onde radio sono usate per trasportare informazioni attraverso lo spazio da un trasmettitore a un ricevitore, modulando il segnale radio (imprimendo un segnale informativo sull'onda radio e variando qualche aspetto dell'onda) nel trasmettitore. Il trasmettitore modula il segnale radio (imprime un segnale di informazione sull'onda radio, alterando qualche componente dell'onda) per inviarlo attraverso lo spazio al ricevitore. Un fascio di onde radio creato da un trasmettitore radar rimbalza sul bersaglio, rivelandone la posizione. Nei sistemi di radionavigazione come GPS e VOR, un ricevitore mobile riceve segnali radio da radiofari di navigazione di posizione nota e calcola la sua posizione sulla Terra misurando il tempo di arrivo delle onde radio. I droni, i dispositivi di apertura dei garage e i sistemi di accesso senza chiave usano tutti segnali radio per controllare le operazioni di oggetti lontani. Tutto questo sembra cos complicato, ma nessuno ci pensa nemmeno mentre passa attraverso la radio rai guida programmi

live social radio international
live social radio international

Cos'è la radiofrequenza (RF)?

Radio Frequenza (RF) è utilizzata nelle operazioni industriali e nei forni a microonde, così come per scopi medici, come la diatermia e le apparecchiature MRI, ma non è comunemente chiamata radio. Il sostantivo "radio" significa anche un ricevitore radio.Le onde radio trasportano dati nello spazio nei sistemi di comunicazione radio. L'estremità di invio converte le informazioni in un segnale elettrico variabile nel tempo chiamato segnale di modulazione.

Segnale di modulazione

Il segnale di modulazione cambia l'ampezza (forza) dell'onda radio portante in un trasmettitore AM. Il segnale di modulazione cambia la frequenza dell'onda radio portante in un trasmettitore FM.Si tratta di una famiglia di sofisticati algoritmi di modulazione digitale ampiamente impiegati in sistemi ad alta larghezza di banda come le reti Wi-Fi, i telefoni cellulari, la transmission televisiva digitale e la transmissione audio digitale (DAB) per trasportare dati digitali utilizzando la minor quantità di spettro radio. È più eficiente dal punto di vista della spettro e resistente alla dissolvenza di AM o FM. OfDM utilizza diverse onde portanti radio strettamente separate in frequenza, ognuna modulata con i bit del flusso di bit in arrivo. Il ricevitore demodula le portanti e combina i bit in un unico bitstream.

Radiodiffusione

La radiodiffusione è una consegna unidirezionale di informazioni da un trasmettitore ai ricevitori pubblici. Per lo stesso motivo, una stazione può essere ricevuta solo entro un certo raggio dal suo trasmettitore. I sistemi satellitari possono, tipicamente, coprire un intero paese o continente. Gli inserzionisti o i governi finanziano le vecchie radio e televisioni terrestri. I sistemi ad abbonamento, come la TV e la radio satellitare fanno pagare un canone mensile. La transmission radio è criptata e può essere decriptata solo dal ricevitore dell'azienda, che può essere disattivato se il cliente non paga.

Se non hai un telecomando, sei fuori dagli affari.
Storia della radio: l’inventore
Lorem Ipsum Sample Content
Lorem